Scorri per saperne di più
Clicca per rompere gli schemi
Vuoi osare? Clicca ancora

Le sfide del 2022: la conferenza stampa di Wavemaker Italy

Share

Si è tenuta ieri lunedì 17 gennaio, slittata di qualche settimana rispetto all’appuntamento usuale, la conferenza stampa annuale di Wavemaker Italy. Luca Vergani e Alessandro Villoresi – CEO e Chairman dell’agenzia – hanno ripercorso le sfide del 2021 e anticipato quelle del 2022.

Cruciale continua a essere anche nell’anno in corso l’investimento sull’integrazione delle competenze per creare linguaggi e contenuti innovativi e inediti. La crescita delle unit ad alto valore aggiunto testimonia che il percorso di rinnovamento intrapreso da qualche anno a questa parte è una scommessa vincente. Scommessa guidata da nuove skills di project management, digital transformation e content management che insieme stanno contribuendo a integrare le diverse anime dell’agenzia.

Tre obiettivi per il 2022

In secondo luogo la missione del 2022 è di continuare a focalizzare gli sforzi per garantire:

  • miglior comprensione dei consumatori – alimentata anche dagli investimenti in ricerche esclusive
  • profonda conoscenza dell’impatto delle attività di comunicazione sulle vendite
  • rigorosa misurazione delle attività implementate.

Wavemaker Italy: leadership confermata da Recma e COMvergence

La leadership di Wavemaker a livello locale è certificata dai principali istituti internazionali specializzati nella valutazione del mercato adv. Wavemaker Italy con 29 punti è, infatti, al primo posto EMEA e Globale nel Diagnostic Report di Recma che misura oltre 700 agenzie in tutto il mondo.

Wavemaker Italy detiene, inoltre, il primo posto nella classifica COMvergence pubblicata a dicembre 2021 e dedicata all’analisi dell’amministrato media: dei 18 network internazionali di agenzie media analizzati dal Media Agency Billings Rankings & Market shares Projected 2021 Wavemaker Italy guida il ranking con una share di mercato del 12%.

La chiusa del CEO di Wavemaker Italy torna sulla risorsa più importante, le persone

“Abbiamo chiuso il 2021 in modo molto positivo grazie al talento e alla tenacia delle nostre persone. Hanno lavorato instancabilmente per raggiungere obiettivi comuni, anche quando l’incertezza con cui conviviamo da due anni lo ha reso difficile. È grazie a loro se il 2022 comincia per noi sotto i migliori auspici”.

Guarda la video intervista qui